Estrusione Polietilene, Angoscini M.P. ha acquisito negli anni le conoscenze necessarie per estrudere al meglio i vostri profili in polietilene a disegno tecnico. Impiantistiche dedicate per la trafilatura di questo materiale complesso, dai più comuni LDPE (bassa densità) e HDPE (alta densità), fino a pesi molecolari elevati come PE-HMW o PE-UHMW (ultra high molecular weight).

 

pe

Proprietà del materiale

Il polietilene è un polimero termoplastico ricavato dal petrolio; esso è presente nelle varianti ad alta densità (HDPE) ed a bassa densità (LDPE).

Il HDPE ad alta densità presenta scarse ramificazioni, col risultato che le forze intermolecolari e la resistenza alla trazione sono maggiori che nelle varietà di polietilene meno dense; esso è anche più duro ed opaco e può sopportare temperature maggiori (120 °C per brevi periodi, 110 °C continuamente).

APPLICAZIONI TIPICHE HDPE:

  • tubazioni interrante e non per il trasporto di fluidi in pressione
  • sistemi di tubazioni resistenti alle sostanze chimiche aggressive e/o ad alte temperature (ad esempio, per il trasferimento del calore geotermico)
  • tubazioni per la distribuzione del gas naturale, l’acqua, per servizi domestici
  • isolatori interni di cavi coassiali
  • tubi e profili che richiedono flessibilità, molto morbidi e pieghevoli, come ad esempio i rivestimenti per i cavi per le telecomunicazioni

Il LDPE a bassa densità può sopportare temperature di 80 °C continuamente e di 95 °C per un breve periodo.

Esso ha più ramificazioni del polietilene ad alta densità, così le sue forze intermolecolari sono più deboli, la resistenza alla trazione è minore e la resilienza è maggiore; ha una resistenza eccellente a soluzioni diluite e concentrate di acidi, alcoli, basi ed esteri e una buona resistenza ad aldeidi, chetoni ed oli vegetali, mentre ha una resistenza limitata ad idrocarburi alifatici ed aromatici, oli minerali ed agenti ossidanti.